martedì 13 maggio 2008

L'informazione, la sinistra, la destra e la xenofobia


Per il susseguirsi di eventi che mi hanno lasciato senza parole ho "smesso" di aggiornare il blog per un pò.
Certamente se fossi un bloggHer che pensa ad introiti pubblicitari, visite e cazzatelle varie avrei parlato subito degli argomenti più HOT ma non è questo ciò che voglio.
Quando esce una notizia (qualsiasi essa sia) tutti i bloggHer sono lì pronti a fare copia e incolla, buttare giù due cazzate e via, solo per cercare di aumentare gli ingressi.
Tutto ciò "ridicolizza" l'informazione della rete portandola quasi al livello di quella dei media se non fosse per i (rari) commenti intelligenti.
Dunque riflettiamo un pò prima di scrivere, metabolizziamo gli eventi e poi proviamo a costruire un dialogo anzichè riportare i fatti in stile ansa.
Nelle ultime settimane sono avvenuti i seguenti eventi (in ordine CockOfDog)
1) La vittoria schiacciante del Pdl con exploit per Bossi & co
2) La vittoria di Alemanno basata tutta sulla crescente xenofobia antiROM
3) L'omicidio di Verona
4) Roma agenti della polizia aggrediti in un campo rom.
5) "Con la Moratti patto 'Città sicura'. Entro due giorni decreto per emergenza rom"
6) A Napoli assalto al campo rom
7) Dichiarazioni e progetti legge ridicoli e xenofobi
8) Tutta l'UE ci considera peggio di come Bossi considera gli zingari
Lo pseudostato italiano ha dimostrato tutte le sue debolezze, la sua infamia, i suoi loschi interessi.
Un giornale tedesco ha pubblicato un interessante articolo che dimostra come siamo visti all'estero rispetto al passato.
L'Italia che dimostrava le sue capacità è morta e defunta, non può esistere oggi un nuovo Michelangelo, Leonardo Da Vinci, Pirandello, Totò.
Il contratto a progetto e l'immortalità della casta hanno assopito le menti e conquistato il potere portando l'italia all'ultimo posto tra i paesi detti "civilizzati / avanzati ".Siamo la vergogna d'europa, pieni di immondizia e politici da 2 soldi, senza un servizio di pubblica informazione reale.
La plebe è stata plasmata, la xenofobia servita su un piatto d'argento: tutti contro i RRom (non è un errore di battitura, sono coglioni i giornalisti che usano rom quasi come abbreviativo di rumeni) e così ora tutti pensano che il problema reale del paese sono gli zingari, i nomadi.
Non è emergenza l'immondizia e la camorra che la genera penetrando nel sistema politico.
Non è emergenza il precariato.
Non è emergenza il salario minimo garantito nè la lotta all'inflazione.
Scomparsi dai tg i vecchi che rubano perchè non arrivano a fine mese, studio aperto ha ripreso più che mai a macinare cazzate, emilio fede si crogiola perchè rete4 contro ogni sentenza legale non passerà sul digitale.
Ci hanno inculato TUTTI.
Hanno diviso il popolo in destra e sinistra creando quasi una religione.
O Zulù in una canzone disse "tu m""e fatto chist" a me, isso ha fatto chist" a te …
… e ce scurdammo o" palo n"culo ca tenimmo tutt"e tre
e chi l"ha miso s"arrecrea, siente buono siente siè…
ca se schiatta re" risate a verè o" ballo re" pezziente"
Mentre il popolo si scanna per ideali morti e sepolti la casta guarda, si diverte e piazza il palo in culo!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Io spero che la "casta" il palo in culo lo metta ai Rom, e a tutti gli altri extracomunitari.
E poi son buono sennò includerei nella lista di quelli da impalare anche gli italiani che difendono la marmaglia che è entrata in Italia negli ultimi anni.

Allo stato brodo ha detto...

Io non difendo chi commette reati.
Chi sbaglia paga, questo è il concetto.
Andare contro le direttive europee e proporre il nuovo olocausto è un pò troppo, sarebbe meglio fare più controlli e scoraggiare la microcriminalità.
Non si può proibire ad una specifica razza l'ingresso e la permanenza in un paese, va contro i diritti dell'uomo.

Luigi ha detto...

Molti utenti tipicamente televisivi vengono spinti a focalizzarsi solo sugli aspetti di estremo degrado suburbano prodotti dalle città moderne (che non riguardano solo i rom) e ignorano completamente la storia e la cultura di questo popolo nomade con la sua arte, musica, danza, artigianato ecc. Tuttora si possono incontrare fantastici artisti girovaghi, invitati anche in rassegne teatrali.
L'ignoranza e il razzismo vanno sempre a braccetto.
Ma i giovani dalla testa rasata che ammazzano un ragazzo solo perché ha il codino non sono invece marmaglia, bensì figli di famiglie perbene.
All'elenco degli ultimi eventi aggiungerei le statistiche sugli stupri in famiglia, gli adolescenti che massacrano una loro coetanea, gli ultras degli stadi... Ma tanto non è il nostro modello di società ed educativo il problema. Il vero, serio problema adesso sono i rom!

Th3D4NC3R ha detto...

Come sempre i Media ed i bravi politici burattinai sono uniti nel tentativo si distrarre la massa dai veri problemi che il paese deve affrontare. Non è la prima volta che succede..e certamente non sarà nemmeno l'ultima!
Purtroppo su tutta la situazione grava anche la grande ignoranza degli italiani, che ancora una volta dimostrano di non ricordare la storia o di modificare a loro piacimento quella poca che ricordano.
A noi altri non rimane che sperare che col tempo il paese si svegli e cominci a ragionare con la propria testa..anche se dubito succederà!
Nel frattempo personalmente mi consolo al sapere che c'è ancora qualcuno che in italia PENSA.

Anonimo ha detto...

I comunisti merdosi vanno impalati insieme a tutti gli extracomunitari e gentaglia ke loro hanno voluto nella nostra ITALIA e forse è x qll ke siamo all ultimo posto della civilizzazione e cultura...

Anonimo ha detto...

ehi, anonimo che ti lamenti della sinistra:
l'immigrazione è regolamentata da una legge che si chiama Bossi-Fini.
Considerato che non credo tu abbia letto un giornale negli ultimi 10 anni, ti faccio presente che NON sono esponenti di sinistra.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto: "forse è x qll ke siamo all ultimo posto della civilizzazione e cultura..."
- Io direi che è più perchè ci sono persone che scrivono perle di saggezza come le tue...